0184 34111 Via Roma 31 18039 Ventimiglia (IM)

Forfora capelli: cos'è, cause e rimedi naturali

19 Novembre 2019 Salute dei capelli Commenti

Problema forfora uomoLa forfora ai capelli è uno dei drammi estetici più comuni, causando la tanto odiata "nevicata" su spalle e giacche che ci mette in imbarazzo e ci provoca disagio. Già, ma quali sono le cause della forfora che compare sui nostri capelli? È necessario infatti individuare i motivi che la provocano e poi procedere alla ricerca dei giusti rimedi, anche naturali. Scopriamo allora insieme cos'è la forfora ai capelli, quali sono le cause e quali possono essere i rimedi naturali.

Cos'è la forfora e come si presenta

La forfora è il segnale di un malessere del cuoio capelluto, si manifesta attraverso piccole scagliette bianche, cellule morte che vengono prodotto dalla desquamazione della pelle presente sotto i nostri capelli. Vederne qualcuna talvolta è del tutto normale, sono le cellule che si rigenerano, ma in quantitativo superiore iniziano ad affollare i nostri capelli e a cadere sulle nostre spalle.
È necessario distinguere inoltre tra forfora secca e forfora grassa. Ecco le differenze:

Forfora secca

La forfora secca è causata dalla disidratazione del cuoio capelluto e dalla sua successiva desquamazione. Vediamo le caratteristiche principali:

  1. Non c'è perdita di capelli;
  2. Ci può essere un leggero prurito ma non troppo fastidioso;
  3. In autunno e inverno può intensificarsi;
  4. Le scaglie prodotte sono piccole e bianche.

Forfora grassa

La forfora grassa è da ricondurre ad una cute grassa, dunque, un eccesso di sebo. Può essere sporadica, dovuta a una disfunzione passeggera, oppure legata alla dermatite seborroica, e dunque può necessitare di un consulto dermatologico. Ecco le caratteristiche principali:

  1. E' presente perdita di capelli;
  2. E' presente il prurito, anche intenso;
  3. Le scaglie prodotte sono giallastre e di dimensioni più grandi;
  4. Le scaglie cadono più difficilmente dal cuoio capelluto.

Cause e fattori di rischio

Le cause della forfora possono essere molteplici, da uno cattiva alimentazio, una cattiva igiene, uno squilibrio ormonale sino alla dermatite seborroica. È importante distinguere tra episodi occasionali oppure un tipo di forfora patologica e dunque più dura da estirpare.

Le principali cause che provocano la forfora

  1. Eccessiva produzione di sebo da parte delle nostre ghiandole, il sebo si "affolla" quindi sul cuoio capelluto. Le ragioni di questa produzione in eccesso possono essere molte, tra cui una semplice predisposizione fisica;
  2. Presenza di microrganismi, ad esempio la malassezia, della famiglia dei lieviti. Sono organismi che vivono normalmente tra i nostri capelli ma, nel caso di condizioni particolari, possono portare a disfunzioni;
  3. Allergie. Prima di escludere le altre cause, è necessario capire se si è soggetti ad allergie o a reazioni cutanee come la psoriasi e l'eczema;
  4. Utilizzo eccessivo di shamoo troppo agressivi che stressano i capelli;
  5. Ansia, stress: anche un periodo di forte disagio può portare il nostro organismo a subire disfunzioni di vario tipo legate alla pelle.

I principali fattori di rischio

  1. Un sistema immunitario indebolito, dunque soggetto ad attacchi esterni e a generare disfunzioni all'interno del nostro organismo;
  2. Età: solitamente la forfora colpisce dalla puberta sino all'età adulta e tende a diminuire dopo i 40 anni. È poco frequente nei bambini e negli anziani;
  3. Sesso: gli uomini sono maggiormente soggetti, infatti producono un maggior quantitativo ormoni "testosterone";
  4. Mesi invernali: durante i quali la pelle tende a seccarsi e dunque a produrre una maggiore quantità di sebo.
  5. stress: forte situazioni di tensione sia positiva che negativa posso causare un disequilibrio della cute

Shampoo e prodotti antiforfora

In commercio ci sono molti shampoo antiforfora, adatti sia ai casi sporadici, sia a quelli cronici e più difficili da affrontare. In generale è importante ricordare di lavarsi i capelli 2-3 volte alla settimana, inizialmente sempre con lo shampoo antiforfora e poi, mano a mano, alternarne l'utilizzo con uno shampoo neutro ovvero con un PH.

Tuttavia, non sempre il semplice utilizzo di uno shampoo può bastare per la risoluzione del problema, soprattutto se si utilizza un prodotto industriale generico. Spesso è molto meglio fare dei trattamenti mirati che ridiano benessere ed elasticità alla cute.

Caratteristiche degli Shampoo da banco antiforfora

I principali shampoo da banco in commercio nei tradizionali negozi contengono alcuni elementi.

  1. Zinco piritone: un agente antibatterico e antifungino, efficace nel caso in cui vi siano batteri e altri organismi dannosi da eliminare;
  2. Ketoconazolo: è principio attivo nuovo nel trattamento della forfora, è un antifungino ad ampio spettro che potrebbe risolvere il problema laddove molti prodotti non riescono a dare risultati;
  3. Catrame di carbone: nel caso di dermatite seborroica, questo elemento rallenta il ricambio cellulare, diminuendo dunque la produzione delle fastidiose squamette della forfora;
  4. Solfato di selenio: funziona un po' come il catrame, rallentando il ricambio cellulare nel caso di dermatite e altre disfunzioni della pelle.

Attenzione: Spesso ricorrere ad uno shampoo antiforfora è la soluzione più semplice e veloce per afrontare il problema, tuttavia non è detto che sia quella più corretta per la salute di cute e capelli. A nostro avviso è molto meglio l'utilizzo di prodotti specifici a base di oli essenziali ed estratti naturali.

Prodotti naturali ed oli Essenziali contro la forfora

Al di là dei prodotti industriali reperibili in commercio, la maggior parte delle volte è possibile, nonché estremamente consigliato, debellare il problema della forfora ricorrendo all'utilizzo di prodotti naturali a base di:

  • olio essenziale di Sandalo
  • olio essenziale di Geranio
  • olio essenziale di Eucalipto
  • olio essenziale di Lavanda
  • estratto di Hamamelis
  • estratto di Lavanda
  • estratto di Eucalipto
  • estratto di Malva
  • estratto di Tiglio.

Piuttosto che utilizzare un semplice shampoo reperibile in qualunque supermercato, l'ideale sarebbe seguire un procedimento per rigenerare sia la cute che il capello, non stressandolo e restituendo benessere ed elasticità. Di seguito trovate le corrette procedure per la cura della forfora secca e grassa.

Trattamento consigliato per la forfora secca

  1. Step 1: utilizzo di un preparatore cutaneo, ad alto potere pulente, che de-tossina e calma la cute purificando i capelli dalla radice riportando Il cuoio capelluto al suo naturale benessere e la sua originale elasticità. Per questo step suggeriamo il preparatore naturale Eclat, con Acido Linoleico e Vitamina F;
  2. Step 2: trattamento reidratante all'olio di ricino, specifico per ammorbidire lo stelo e la cute secca, con un'azione nutriente idratante e normalizzante. Per questo step suggeriamo il prodotto Hidral CS09 Bain d'uil, eccezionale rimedio naturale con Olio di Ricino, per reidratare la cute secca; fornisce idratazione e contrasta la desquamazione;
  3. Step 3: lavaggio con shampoo antipeliculare, con formula stimolante agli oli essenziali. Per questo step suggeriamo lo Shampoo Antiforfora antipelliculare PE08, agli Oli essenziali di Eucalipto, Rosmarino, Ylang Ylang. Grazie alla sua formulazione e azione rilassante e sebo regolatrice, pulisce perfettamente la cute senza irritare normalizzando il mantello idrolipidico;
  4. Step 4: trattamento con fiale agli oli essenziali. Queste fiale hanno un'azione di contrasto ed aiutano a prevenire la desquamazione. Puliscono perfettamente la cute e non irritano, hanno un'azione benefica e rilassante ed agiscono come sebo regolatore. Per questo ultimo step suggeriamo le fiale specifiche per la forfora secca PE08, grazie agli oli essenziali di Eucalipto, Geranio, Lavanda e Sandalo danno una piacevole sensazione di benessere e pulizia

Trattamento consigliato per la forfora grassa

  1. Step 1: utilizzo di un preparatore cutaneo, ad alto potere pulente, che de-tossina e calma la cute purificando i capelli dalla radice riportando Il cuoio capelluto al suo naturale benessere e la sua originale elasticità. Per questo step suggeriamo il preparatore naturale Eclat, con Acido Linoleico e Vitamina F;
  2. Step 2: trattamento seboregolatore all'argilla, per normalizzare gli eccessi della ghiandola sebacea liberando i follicoli. Per questo step suggeriamo la maschera assorbente Argilla Regulator CG06, che deterge la cute rendendola sana e priva di cattivi odori grazie ai principi attivi di Argilla bianca di caolino ed agli oli essenziale di Arancia, Lavanda ed estratti di Ginseng, Liquirizia, Lichene Islandico;
  3. Step 3: lavaggio con shampoo antipeliculare, con formula stimolante agli oli essenziali. Per questo step suggeriamo lo Shampoo Antiforfora antipelliculare PE08, agli Oli essenziali di Eucalipto, Rosmarino, Ylang Ylang. Grazie alla sua formulazione e azione rilassante e sebo regolatrice, pulisce perfettamente la cute senza irritare normalizzando il mantello idrolipidico;
  4. Step 4: trattamento con fiale agli oli essenziali. Queste fiale sono un ottimo battericida naturale, composto da oli essenziali dona benessere, normalizza la desquamazione forforosa grassa regolando il processo di rinnovo epidermico della cute. Per questo ultimo step suggeriamo le fiale specifiche per la forfora grassa PE08, un eccezionale trattamento stimolante e regolatore specifico per la forfora grassa.

Alimentazione, stile di vita e rimedi pratici

Non solo prodotti per contrastare la forfora! Talvolta cambiando alcune abitudini nella vita di tutti i giorni è possibile vedere miglioramenti concreti. Vediamo come:

  1. Seguire un'alimentazione più equilibrata ricca di frutta e verdura, pesce e carni magre, bere molta acqua;
  2. Evitare eccessi alcolici e di cibi grassi;
  3. Evitare, prodotti aggressivi;
Commenti
  • Wsyhsbiizn 25/03/2021 - 08:43

    Muchas gracias. ?como puedo iniciar sesion?

Lascia un commento

Prenditi cura dei tuoi capelli, scopri i prodotti naturali della linea Exensial!Visita lo shop